REVIEW #16: CERETTA FAI-DA-TE

Ciao ragazze, oggi vi spiego come faccio la ceretta a caldo! Molte volte quando andiamo di fretta oppure dobbiamo andare ad una cerimonia, ci rechiamo dall’estetista per fare la ceretta, ma se non vogliamo spendere molti soldi la possiamo fare anche da sole.

La fobia dei peli è nata dalla mia natura bruna che comporta la crescita costante di peli scuri in ogni zona del corpo.
Ovviamente la prima cosa che mi è saltata in mente è stata quella di prendere la lametta da barba di papà ma… non vi dico! La crescita dei peli anziché di diminuire aumentava e questi diventavano anche sempre più duri.
Ero diventata invidiosa delle mie amiche bionde, proprio perché a loro ne crescevano pochi e piuttosto fini.

Così, stanca di prendere appuntamento dall’estetista, ho pensato: “sicuramente in commercio ci sarà una cera che anche noi ragazze non qualificate possiamo usare senza danni”.
Girando per supermercati ne ho trovata una che mi è piaciuta molto: la cera a caldo della VEET. Utilizzandola ho potuto constatare che scaldandola a bagnomaria (o nel forno a microonde) si scioglie molto velocemente e che ogni residuo di cera può essere eliminato definitivamente solo con acqua tiepida.
Fantastico, ho pensato! Quindi ho deciso di condividere con voi questo prodotto che per me è stata una vera e propria svolta!

All’inizio non ero molto pratica: non vi dico il dolore, la cera colava ovunque, i piccoli rossori dovuti all’eccessivo calore della cera, il continuo riscaldarla perché si raffreddava… insomma terribile!
Poi poco alla volta ho visto i risultati e la sensazione di “sentirmi realizzata” è stata tanta.

Procediamo con l’applicazione!

Innanzi tutto sdraiatevi sopra un divano, su un tavolo o al massimo sedute appoggiate una gamba piegata a 90 gradi su di un’altra sedia.

1) Scaldate la cera nell’apposito contenitore o a bagnomaria, per 10 minuti circa. Di tanto in tanto controllate la sua liquefazione con l’apposita spatolina di legno;

2) Una volta sciolta lasciate raffreddare qualche minuto, per non bruciarvi e per non farla diventare troppo liquida (non come il brodo da minestra per intenderci!);

3) Applicate un sottile strato di borotalco sulla zona da depilare;

4) Stendete un sottile strato di cera sulla gamba con la spatolina di legno; l’effetto è quello di quando si spalma il miele sulla fetta biscottata: sottile e liscio;5) Appoggiate la striscia bianca sulla cera, sfregate con il palmo della mano per 30 secondi dall’alto verso il basso, quindi esercitando un movimento rapido e deciso strappate la striscia in contropelo (dal basso verso l’alto);6) Procedete così in tutte le zone da depilare.

N.B. Mai fare più di uno strappo sulla stessa zona appena depilata, rischiate il rossore e la bruciatura. Eventualmente ripassateci dopo 5 minuti dallo strappo per eliminare i superstiti. In commercio ci sono strisce di cera già pronte che sono più veloci da usare ma non efficaci come questa.
Vi consiglio invece quelle già pronte della VEET per il viso, sono ottime: hanno le strisce già della dimensione adatta per le parti delicate e piccole.Ancora qualche consiglio:· La cera una volta raccolta con l’apposita palettina è come il miele, cola ovunque, perciò bisogna essere abili e veloci nello stenderla sul corpo;· Come prima zona da depilare vi consiglio di provare le gambe, più precisamente il polpaccio, la parte del corpo meno sensibile al dolore, fino a passare nella zona inguine;· Stendete un sottile strato di borotalco (soprattutto in estate) prima di stendere la cera per evitare che la pelle si scotti e soprattutto per rendere meno doloroso lo strappo e più efficace l’eliminazione dei peli.

Con il passare del tempo ho sostituito il barattolo della cera VEET a caldo (a mio avviso è la migliore cera a caldo per i principianti), con uno scalda cera elettrico: la spesa si è ammortizzata nel tempo e i risultati non sono mancati.

Scalda cera: 40,00 € la cifra è un po’ alta ma si ammortizza nel tempo, io ce l’ho oramai da 3 anni!
Barattolo di cera: varia dai 6,00€ ai 9,00€ ma ha una durata di circa 4 mesi.
Lunghezza media del pelo: 3 mm

Vedochiaro

Annunci

7 pensieri su “REVIEW #16: CERETTA FAI-DA-TE

  1. Ciao Claudia!!!
    Io la consiglio anche ai non esperti.L importante è non bruciarsi ma è difficile che capiti.
    Io non ho mai usato i rasoi proprio perchè me li rende più duri e più scuri.Così, strappando alla radice ritardo di un mesetto la loro crescita..
    Grazie di essere passata
    Vedochiaro

  2. Ciao Federica,
    direi di sì, la volevo provare anche io.Magari comincia con la parte a lato della caviglia. che è meno dolorosa e non rischi bruciature……poi fammi sapere eh?
    grazie mille
    Vedochiaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...