INSANE BAZAR CONSIGLIA TRE #9… STORIE DI DONNE FORTI

Se vi siete persi questi film la passata stagione è arrivato il momento di trovarli in dvd.

Agosto è il momento dell’anno in cui si recuperano le energie e si fa il pieno di grinta per l’autunno e la dura stagione lavorativa che incombe.. e allora fatevi ispirare da queste coraggiose!

Titolo or: Made in Dagenham, Gran Bretagna 2010, Commedia, durata 113′ Regia di Nigel Cole 

Con Sally Hawkins, Miranda Richardson, Rosamund Pike, Andrea Riseborough, Jaime Winstone, Lorraine Stanley, Nicola Duffett, Geraldine James, Bob Hoskins, Matthew Aubrey, Daniel Mays, Roger Lloyd-Pack

É il 1968 allo stabilimento Ford di Dagenham. 187 donne che si occupano del settore sartoria si ritrovano declassate a operaie senza specializzazione, e minacciano uno sciopero.
Tra le battutine ammiccanti dei loro mariti/amanti/compagni e la pressoché indifferenza dei sindacati, che le credono fifone buone a nulla, iniziano una battaglia per la parità retributiva.
Battaglia che si rivelerà più grande di loro, quella della parità dei sessi, e che le porterà anche a colloquio con il primo ministra di allora, la rossa focosa Barbra Castle.
Rita O’Grady e le sue amiche sapranno conquistarvi soprattutto con la loro semplicità, con i loro problemi quotidiani e le loro fragilità. Perché prima che operaie sono donne.
Sapranno trasmettervi la forza (e la voglia!) di combattere e tenere duro.

Rita: “Sono diritti, non privilegi!”
Giornalista: “E se il ministro Castle dice niente da fare, come ve la caverete?”
Rita: “Come ce la caveremo? Siamo donne, non potete farci queste stupide domande!”
Rita: “Noi dobbiamo pretendere pari trattamento e un livello di salario che si basi sulla professionalità, non se abbiamo il pisello o no! “

Italia, Francia 2011, Drammatico, durata 96′ Regia di Andrea Segre
Con Zhao Tao, Rade Serbedzija, Marco Paolini, Roberto Citran, Giuseppe Battiston

Shun Li è cinese e lavora ogni giorno senza posa per pagare l’organizzazione che le ha pagato il viaggio e i documenti. Lavora con il pensiero fisso al figlio: se sarà produttiva l’organizzazione pagherà anche per il suo viaggio e i suoi documenti.
Un giorno Li, che non si risparmia per cercare di coprire i debiti nel minor tempo possibile, viene trasferita a Chioggia. Qui gestirà l’Osteria della Maria, eentrerà in contatto con gli italiani. Tra gli avventori del locale, Li farà amicizia con Bepi vecchio pescatore anche un po’ poeta. Bepi, come lei non è italiano, anche se da tanti anni abita a Chioggia. I due scopriranno di avere tante cose in comune e si sosterranno a vicenda in un paese come il nostro, che li accoglie ma non riesce a integrarli del tutto.

Bepi: “ … è venuta dall’Oriente per servire la mia gente…”
Li: “ Ma tu sei un vero poeta?”
Avvocato: “E’ la mafia cinese. Mandano le donne in Italia, le fanno sposare dai vecchi e poi si tengono l’eredità!”


Titolo or: The Lady, Francia, Gran Bretagna 2011, Biografico, durata 145′ Regia di Luc Besson
Con Michelle Yeoh, David Thewlis, William Hope, Jonathan Raggett, Jonathan Woodhouse, Susan Wooldridge, Benedict Wong, Sahajak Boonthanakit, William Hope, Danny Toeng

Difficile delineare in poche parole un ritratto di Aung San Suu Kii. La sua figura mi incuriosiva e di recente ho cercato di saperne di più. Non amo particolarmente i film storici o biografici, ho sempre la sensazione che siano poco aderenti alla realtà, ma il film di Besson mi è sembrato un buon compromesso. Rende benissimo l’idea di questa donna dotata di una forza d’animo infinita e di una volontà d’acciaio coniugate a un animo mite e a una dolcezza non comune.

Aung San Suu Kii: “Tu puoi anche non pensare alla politica, ma la politica pensa a te!”
Un militare ad Aung San Suu Kyi: “Lei è libera di fare la sua scelta, signora…”

Lady Bacillus

Annunci

5 pensieri su “INSANE BAZAR CONSIGLIA TRE #9… STORIE DI DONNE FORTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...