RECENSIONE #31: “MIDDLESEX” DI JEFFREY EUGENIDES

Sono nato due volte: bambina, la prima, un giorno di gennaio del 1960 in una Detroit straordinariamente priva di smog, e maschio adolescente, la seconda, nell’agosto del 1974, al pronto soccorso di Petoskey, nel Michigan.

Titolo Middlesex
Titolo originale Middlesex
Autore Jeffrey Eugenides
Edizioni Oscar Mondadori
Traduzione Katia Bagnoli
Anno 2003
Genere romanzo
Pagine 602

  

Trama

Dal libro: “Calliope Stephanides, detta Callie e poi Cal, è una bambina come le altre, o così crede, ma un giorno scopre che nel suo DNA si nasconde un gene misterioso che attraversa come una colpa tre generazioni della sua famiglia e ora si manifesta in lei. Callie è colpita da una“ eccentricità biologica” che fa di lei un raro ermafrodito. E da qui ha inizio la sua odissea. Un viaggio travagliato nel cuore di un passato che nasconde i segreti del suo destino”.

Recensione personale

Ci sono libri che ti entrano nel cuore dopo aver letto solo alcune righe, altri che apparentemente ti sembrano dei capolavori e che invece si rivelano  un inutile spreco di carta e foreste.

Questo romanzo non rientra in nessuna delle due categorie: io lo definirei  “un’opera d’arte in fieri”,  “uno straordinario atto di immaginazione” (per usare le parole del The New York Times Review of books) della cui grandezza e ricchezza si può godere solo attraverso la lettura stessa, non solo per la storia in sé, originalissima, ma anche per la dovizia lessicale, grammaticale e sintattica che lo caratterizza.

Si tratta di un romanzo di formazione, nel quale la protagonista, Calliope, nata bambina e poi diventata Cal in età adulta  racconta la sua storia  e quella della famiglia, ripercorrendo a ritroso la vita dei nonni e dei genitori sulle onde della memoria: dalla fuga di Desdemona e di Lefty dalla Turchia al loro approdo sulle coste newyorkesi; dagli anni del proibizionismo americano agli scontri razziali, fino alla guerra del Vietnam.

Eugenides riesce a descrivere meravigliosamente un pezzo di storia americana, intrecciandolo con le vicende dei singoli personaggi, impegnati nella ricerca della propria libertà, nell’affermazione di se stessi e della propria sessualità, nell’affermazione del proprio “io”, privo di qualsiasi pregiudizio o discriminazione.

Voto: 10/ 10

Miss Piggy

Annunci

10 pensieri su “RECENSIONE #31: “MIDDLESEX” DI JEFFREY EUGENIDES

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...