RECENSIONE #33: “MI PIACI DA MORIRE” DI FEDERICA BOSCO

“Helen trova che non sia possibile che una ragazza così carina non abbia un fidanzato, ma sembra non rendersi conto che il fatto di non avere un fidanzato sia l’ultimo dei miei problemi in ordine di priorità,come dire la punta dell’iceberg. E’ che la mia vita sta in piedi , a volte, per caso.

Me ne succedono di tutti i colori: per esempio l’altro giorno un tizio in un negozio per far colpo su di me e farmi vedere quanto fosse in forma ha fatto una spaccata. Così in giacca e cravatta. Ovviamente si è strappato i pantaloni ed è rimasto bloccato lì. Che tristezza. Mi capitano sempre degli sfigati. Anche in casa era così: se c’era un tipo strano in giro si poteva star certi che ci avrebbe provato con me. Per questo quando conobbi David pensai che il mio “karma” si fosse improvvisamente alleggerito; ma per fortuna che la realtà è sempre la stessa, perché se improvvisamente cambiasse non saprei come affrontarla.

In fondo sono 31 anni che vivo con me e non è cosa da poco…è una relazione seria!”

http://www.newtoncompton.com

Titolo Mi piaci da morire
Autore Federica Bosco
Edizioni Netwon & company editori
Anno 2007
Genere Romanzo
Pagine 186

Trama           

Dal retro di copertina : “Monica ha 31 anni, vive a New York ed è cronicamente….single!

Lavora per due acide vecchie zie zitelle in un negozio di stoffe pregiate, ma il suo sogno è diventare una scrittrice, come Salinger, autore per il quale ha una vera e propria passione.

Convive con una cantante di colore esperta di astrologia e un gay che vorrebbe adottare un bambino;  tutti gli appuntamenti al buio che i suoi amici le organizzano finiscono puntualmente in disastri sentimentali, almeno finché salta fuori qualcuno che la farà cambiare opinione”.

Recensione personale

Questo libro mi ha catturata sin dalle prima pagine! L’ho divorato in una settimana.

È un libro molto vivace, divertente, spiritoso, caratterizzato da un linguaggio semplice e diretto.

Federica ci racconta situazioni assolutamente realiste, anche se, talvolta, incappa in luoghi comuni: Monica che vive con un gay e con una cantante a Manhattan,  la presenza ingombrante di due zie zitelle che la tormentano perché è single, insomma, una vita abbastanza movimentata.

Amo questi intrighi di storie in cui la protagonista ha difficoltà nelle relazioni sentimentali perché, alla fine, riesce sempre a saltarci fuori e persino a testa alta.

È una lettura spensierata, ideale da leggere in vacanza, perché rilassa e  mette di buon umore!

E’ il primo romanzo di una lunga serie;  l’ultimo è uscito in ottobre e  fra qualche settimana andrà ad accrescere la mia biblioteca personale.

Voto 9/10

Consigliato: si

Vedochiaro

Annunci

4 pensieri su “RECENSIONE #33: “MI PIACI DA MORIRE” DI FEDERICA BOSCO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...