RECENSIONE #38: IL FORMAGGIO E I VERMI – IL COSMO DI UN MUGNAIO DEL 1500

Ciao ragazze! Oggi mi rivolgo alle appassionate di storia, perché la recensione è su un saggio storico degli anni ’70: il formaggio e i vermi di Carlo Ginzburg.

http://www.goodreads.com/review/show/199826129
http://www.goodreads.com/

Titolo Il formaggio e i vermi
Titolo originale
Autore Carlo Ginzburg
Edizioni Einaudi
Traduzione
Anno 1976
Genere saggio
Pagine 148

Trama

Il Formaggio e i vermi non è un romanzo, bensì un saggio storico di Carlo Ginzburg. Questo saggio analizza attentamente la vita e, soprattutto, i due processi di eresia imputati a Domenico Scandella, mugnaio friulano del 1500.

Il saggio è del 1976, una data molto importante, poiché negli anni ‘70 si dibatteva sul concetto di “classi sub-alterne”: ci si chiedeva se queste classi avessero una cultura propria o se il loro modo di pensare fosse una semplificazione delle classi colte.

Ginzburg si chiede se si possa effettivamente parlare di una “cultura popolare”, come essa si si sviluppata, gli influssi reciproci  tra cultura popolare e cultura ufficiale e le rispettive ripercussioni politiche, sociali e culturali.

Recensione personale

Devo iniziare questa recensione premettendo che sono una grande appassionata di storia. È come se mi si accendesse una lampadina nel cervello ogni volta che scopro qualcosa di nuovo sul nostro passato, perché mi aiuta a capire tante cose del nostro presente.

Leggere questo saggio è stato non solo interessante, ma illuminante: mi sono chiesta più volte come fosse possibile che un mugnaio del 1500 ragionasse e riflettesse in modo così “libero ed aperto”, considerando l’”ottusaggine” e il limitato modo di pensare di molte persone del nostro secolo.

Siamo nel 1500, in piena controriforma; Menocchio viene denunciato al Sant’uffizio per aver pronunciato parole ”ereticali e empissime”. Gli amici gli consigliano di presentarsi spontaneamente, di confessare e di mostrarsi pentito, ma lui non ce la fa.

Menocchio ha una sua visione del mondo, della religione, della chiesa e non è disposto a rinnegarla: non crede nella natura divina di Gesù, crede che la confessione sia utile tanto quanto parlare davanti ad un albero e che la chiesa non dovrebbe esprimersi in latino, ma parlare anche ai poveri.

Molto interessante è la sua idea sulla creazione del mondo che dà il titolo al saggio: inizialmente tutto era caos, poi da quel caos si formò una massa come “si fa il formazo nel latte, e in quel deventorno vermi, et quelli furon gli angeli; et la santissima maestà volse che quel fosse Dio et gli angeli”.

Le eresie di Menocchio sono tantissime; gli inquisitori gli chiedono dove abbia appreso queste cose e lui risponde affermando che le ha elaborate spontaneamente e che si ritiene un buon cristiano.

Non voglio assolutamente giudicare il pensiero di Menocchio e le sue idee, ma sottolineare l’importanza di queste fonti che possono essere interpretate in vario modo: forse esisteva davvero una cultura popolare, un modo di vivere “altro” al di là della repressione.

La lettura è molto piacevole ed interessante; la scrittura scorrevole.

Assolutamente consigliato!

Voto: 9 / 10

Miss Piggy

Annunci

5 pensieri su “RECENSIONE #38: IL FORMAGGIO E I VERMI – IL COSMO DI UN MUGNAIO DEL 1500

  1. Interessantissimo post! Anch’io sono un’appassionata di storia! Non avevo mai sentito parlare di questo mugnaio, nédel dibattito sula cultura popolare! Grazie per gli interessanti spunti!
    Però ora non puoi lasciarmi sulle spine: che ne è stato di Menocchio? E’ stato condannato?

    A proposito di Storia (perdonatemi lo spam!) clicando sul mio nome vi rimanda ad n link sul mio blog riguardante un’iniziativa per leggere insieme la Storia! Magari ti interessa! 🙂

    1. Certo che mi interessa!!! vado subito a dare un’occhiata!
      Purtroppo devo darti una brutta notizia: Menocchio venne condannato a morte, perché non rinnegò le sue idee. Tanto coraggio.

      Miss Piggy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...