FILM #8: IL PADRINO

“- Mio padre non è diverso da qualunque altro uomo di potere…
– Già…
– Da chiunque abbia la… responsabilità di altri uomini, come un senatore, un presidente.
– Non vedi come è ingenuo quello che dici?
– Perché?
– Senatori e presidenti non fanno ammazzare la gente.
Chi è più ingenuo, Kay?  “

Ciao! Oggi vi lascio una recensione prodotta all’ultimo momento, sulla spinta di un impulso improvviso..

Stasera in uno dei cinema della zona proiettavano questo film.. l’avevo già visto, ma non lo ricordavo così interessante.. un altro classico che non dovete perdervi!

IlPadrino-

Titolo Il padrino
Titolo originale The Godfather
Produzione USA 1972
Regia Francis Ford Coppola
Soggetto Mario Puzo
Sceneggiatura Mario Puzo, Francis Ford Coppola
Cast Marlon Brando, Al Pacino, Robert Duvall, James Caan, Diane Keaton, John Cazale, Talia Shire, Sterling Hayden, Richard Castellano, Richard Conte, Al Lettieri
Musiche Nino Rota
Genere Drammatico
Durata 175 minuti

Trama

Quando nel 1945, dopo aver dominato per due generazioni un clan di mafia italoamericana, Don Vito Corleone muore, suo figlio Michael accetta con riluttanza di occuparsi degli affari di famiglia. Imparerà presto.

(da “Il dizionario dei film Morandini” ed. 2012)

Recensione

Questo film è un coacervo davvero esaustivo di tutti gli stereotipi esistenti sugli italiani! Coppola, da italoamericano qual’è, li conosce così tutti bene da porterli elencare e mettere magistralmente in scena uno per uno. La famiglia? Siamo o non siamo tutti pieni di sciami di parenti, amici e protetti che a titolo vario vanno e vengono per la casa? (Personalmente no, ma uno stereotipo non è tale se non viene mai smentito, no?)

La passione per la buona cucina, rigorosamente tradizionale e casalinga? Ve la serve una battuta pronta e  presto servita su un piatto d’argento: „Dai che è domenica e mamma ha cucinato!“ .

E poi, insomma, si sa che gli italiani sono un po’ mafiosi! E allora, giù di armi, faide, ammazzatine… del resto sarà anche uno sporco lavoro ma un uomo deve pensare alla sicurezza della sua famiglia!

Eppure, nonostante l’elenco di ovvie banalità che ho appena citato, nulla è mai grottesco o  ridicolo. Esagerato, questo sì: esagerato come solo noi italiani sappiamo essere. E questa ridondanza è quanto mai adatta a descrivere questa famiglia, unita e incarcerata in codici e legami che la strozzano pian piano, addirittura dall’interno.

Sono tre ore di film piuttosto dense: la lotta intestina tra le diverse generazioni delle famiglie va pian piano crescendo di tono, di pari passo con la complessità del personaggio di Michael. Intrigantissimo e freddissimo!

Marlon Brando e Al Pacino hanno fatto la fortuna di questo film: le loro espressioni sono ormai famosissime. Gli attori secondari sono secondari solo per il ruolo che ricoprono nella storia, non certo per questioni di bravura.

Insomma, un film del 1972 assolutamente intramontabile.. quarant’anni e non sentirli!

Voto: 9 / 10

Lady Bacillus

Annunci

3 pensieri su “FILM #8: IL PADRINO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...