I FILM DI UNA VITA #2 – BOO

Ciao a tutti! Oggi vi propongo la mia versione del post di Il tempo di leggere, ovvero i film di una vita. Anche Bisu, qualche mese fa, ha stilato il suo elenco di film, dall’anno di nascita a quello corrente.

Ho cercato di non ripetere i film scelti da Bisu, che mi ha reso il lavoro difficile!

19871987 – Dirty Dancing

Il primo film è talmente un classico che non nominarlo sarebbe quasi impossibile!

Chi di noi non ha mai tentato la presa impossibile tra i due protagonisti, anche per scherzo con gli amici? Io sicuramente si!

Dirty Dancing è come una droga: quando viene trasmesso in televisione, nonostante io l’abbia visto almeno mille volte, non posso fare a meno di guardarlo!

Nessuno può mettere Baby in un angolo.

 19881988 – Nuovo Cinema Paradiso

Questo film mi è piaciuto molto fin dalla prima volta in cui l’ho guardato: le ambientazioni, gli attori, i dialoghi e l’atmosfera mi hanno molto colpita.

Dal sito Mymovies: “In un paesino della Sicilia nel secondo dopoguerra il bambino Totò ha una grande passione per la settima arte. Il Cinema Paradiso è la sua seconda casa grazie anche all’amicizia con il proiezionista Alfredo. Dopo un incendio che acceca Alfredo e a cinema rinnovato, Totò prenderà il suo posto. Ma il suo futuro è nel fare cinema, non nel proiettarlo. Anche se l’amore per Elena lo farebbe rimanere per sempre in paese le circostanze (e non solo) lo spingeranno altrove.”

Non per levare merito al Signore, che il mondo l’ha fatto in due tre giorni… Io ci perdevo un po’ più di tempo, ma certe cose modestamente a parte venivano meglio.

19891989 – L’attimo fuggente

Ho visto questo film davvero molti anni fa ormai, ero solo una ragazzina, ma mi aveva veramente scossa: forse perchè Robin Williams è un attore veramente incredibile, perchè le storie dei singoli ragazzi sono varie e molto intense, perchè parla di un’epoca con regole e dettami molto lontani dal giorno d’oggi; insomma, non so il motivo, però è uno dei miei film preferiti in assoluto.

O Capitano, mio Capitano… ♥

Succhiare il midollo della vita non significa strozzarsi con l’osso. C’è un tempo per il coraggio e un tempo per la cautela, e il vero uomo sa come distinguerli.

1990 1990 – Misery non deve morire

Ho parlato di questo film e del libro da cui è tratto in un post di alcuni mesi fa e rinnovo in toto quello che avevo detto a riguardo: è un capolavoro, sia per gli attori che per l’ansia che ti mette!

E’ raro che io guardi film thriller, però Misery mi ha rapita a tal punto che ho perso il conto di quante volte l’ho visto! Vi consiglio anche di leggere il libro di Stephen King perchè è ancora più angosciante e forte del film…

Puoi stare tranquillo Paul, io solo la tua ammiratrice numero uno

1991 1991 – Il silenzio degli innocenti

Per smentire subito l’ultima frase del film precedente, ecco un altro thriller, anche piuttosto violento: Il silenzio degli innocenti è una pellicola che deve essere vista, anche se non vi piace il genere. Antony Hopkins e Jodie Foster sono una coppia improbabile (lui un pluriomicida cannibale e lei una allieva dell’FBI) ma accattivante e inquietante allo stesso tempo.

Una storia davvero spaventosa ma che vi terrà incollati allo schermo!

Un tizio che faceva un censimento una volta provò ad interrogarmi. Mi mangiai il suo fegato con un bel piatto di fave ed un buon Chianti.

1992 1992 – La morte ti fa bella

Questo film è un pilastro del cinema per me: esilarante e con una comicità fantastica, vede la rivalità tra Meryl Streep e Goldie Hawn, che si contengono un quasi irriconoscibile Bruce Willis e che ricorrono a qualsiasi mezzo pur di rimanere giovani e bellissime.

In questo film fa una piccola parte anche una meravigliosa Isabella Rossellini!

Stai violando tutte le leggi di natura che io conosco! Tu sei seduta lì… stai parlando con me… ma sei morta!

1993 1993 – Nightmare before Christmas

Questo film, oltre ad essere bellissimo per come è fatto, in pieno stile Tim Burton, mi ipnotizza sempre per le musiche: a mio parere la versione in italiano è migliore di quella originale, perchè la voce di Renato Zero è perfetta per rendere le atmosfere cupe e inquietanti della storia.

Non passa Natale in cui non lo riguardi, è una tradizione che non voglio perdere nel tempo!

Ho dentro me che cosa non so, un vuoto che non capirò, lontano da quel mondo che ho c’è un sogno che spiegarmi non so…

1994 1994 – Il re leone

Se non l’avesse già proposto Bisu, avrei citato Forrest Gump, però devo dire che Il re leone, insieme a Dumbo, è il cartone Disney che mi rimanda di più a quando ero bambina.

Ricordo di averlo guardato un’infinità di volte e in ognuna notavo qualcosa di nuovo… Potrei cantare tutta la colonna sonora senza la minima esitazione anche oggi che saranno 10 anni che non lo vedo (però non chiedete a Miss Piggy di cantarvela se no non smette più! 😀 )

Simba lascia che ti dica una cosa che mio padre disse a me. Guarda le stelle. I grandi re del passato ci guardano da quelle stelle. Perciò quando ti senti solo ricordati che quei re saranno sempre lì per guidarti. E ci sarò anch’io.

1995 1995 – Dracula morto e contento

Chi non ha mai visto questo film deve rimediare assolutamente: Mel Brooks ha creato un capolavoro di comicità, grazie anche al genio di Leslie Nielsen! Da bambina, quando guardavo questo film, mi spanciavo dalle risate e devo ammettere che la situazione non è cambiata: rimane una pellicola geniale!

Una delle mie scene preferite è sicuramente quella in cui il servo di Dracula mangia di nascosto insetti mentre è a colazione con il capo del manicomio che lo ha ricoverato: uno spasso!

L’opera è straordinaria! La musica è carica d’amore… di odio… di sensualità…e di sfrenata passione! Tutte cose che nella mia vita sono riuscito a reprimere!

1996 1996 – Trainspotting

Trainspotting è un film particolare che amo molto: tratta il tema della droga nella città di Edimburgo, raccontandolo attraverso le storie di Rent, Spud, Sick Boy, Tommy e Francis.

E’ un film forte, alcune scene sono decisamente difficili da affrontare, però credo riporti bene le assurdità che la droga crea nella mente dei tossicodipendenti.

Un grandissimo Ewan McGregor è protagonista di questa storia.

Diane aveva ragione il mondo sta cambiando, la musica sta cambiando, le droghe stanno cambiando, perfino gli uomini e le donne stanno cambiando. Tra mille anni non ci saranno più maschi e femmine solo segaioli. Per me va benissimo.

1997 1997 – Il grande Lebowski

I fratelli Coen hanno creato un capolavoro con questa storia: tutto parte dal tappeto rovinato del Drugo, interpretato dal fantastico (e bellissimo) Jeff Bridges.

Una storia assurda e psichedelica che deve assolutamente essere guardata!

Io non sono il Signor Lebowski lei è il Signor Lebowski…Io sono Drugo!!! Ha capito è cosi che deve chiamarmi, altrimenti puo chiamarmi drughetto drugantibus oppure drughino se è di quelli che mette i diminutivi in ogni cosa…

1998 1998 – Truman Show

Prima di vedere questo film credevo fosse una schifezza: nulla di più sbagliato. La storia è commovente e triste, ma è soprattutto Jim Carrey che rende questo film unico e non confrontabile con nessun altro.

In un mondo pieno di reality show, questa storia fa davvero pensare a cosa sia reale e cosa no.

Potrebbe andarsene quando vuole. Se fosse qualcosa di più di una vaga aspirazione, se fosse assolutamente determinato a scoprire la verità, noi non potremmo fermarlo. […] Truman preferisce la sua cella!

1999 1999 – Il talento di Mr Ripley

Questo film poteva tranquillamente chiamarsi Il talento di Mr Damon, perchè l’interpretazione dell’attore è stata semplicemente fantastica.

Un giallo/thriller per niente scontato e con un cast notevole che cattura lo spettatore, ambientato quasi totalmente in Italia.

I luoghi in cui è stato girato sono incantevoli e nel film troviamo anche un cameo di Fiorello!

Preferisco essere un finto qualcuno che una nullità!

2000 2000 – Monsters & co.

C’erano altri film come I cento passi o Il giardino delle vergini suicide che avrei potuto citare in questo anno, ma io, che ho rubato il nome alla protagonista di questo meraviglioso film di animazione, potevo ignorarlo? Ovviamente no!

Boo è una dolcissima bambina, arrivata per sbaglio nel mondo dei mostri, che semina il panico tra gli abitanti: ne succedono davvero di tutti i colori!

Mi servono spaventatori sicuri di sé, tenaci, duri, intimidatori! Mi servono spaventatori come… come… James P. Sullivan!

2001 2001 – Il favoloso mondo di Amelie

La prima volta che ho guardato questo film, ricordo di averlo odiato. All’epoca non apprezzavo ancora le meraviglie del cinema francese.

Una volta ripreso in mano ho capito la magia di questa pellicola, la bravura della stupenda Audrey Tautou, la poesia sprigionata da questo film.

E’ sicuramente il mio film francese preferito.

Una giovane ragazza con un gusto pronunciato per i piccoli piaceri della vita: immergere la mano in un sacco di legumi, spaccare la crosticina di una creme brulée con la punta del cucchiaino e far rimbalzare sassi sull’acqua del Canal Saint Martin

2002 2002 – Mi chiamo Sam

Quanto piango guardando questo film! Se qualcuno avesse dei dubbi sulla bravura incredibile di Sean Penn dovrebbe guardarlo in questa interpretazione: è così credibile che, per uno che non lo sa, potrebbe tranquillamente passare per un uomo con un ritardo mentale.

Una piccola Dakota Fanning interpreta la figlia di Sean: era già un prodigio a 7 anni!

Annie ha detto che pensa che George Harrison, lui… lui non sapeva scrivere una canzone. Ma poi scrisse “Here Comes The Sun” e lei ha detto che era una delle migliori canzoni che c’è… che c’è su Abbey Road

2003 2003 – Alla ricerca di Nemo

Insieme ad Up, questo è il mio film di animazione preferito che ho visto “da grande”. Dory è la pesciolina più simpatica che esista e la scena degli squali in stile alcolisti anonimi mi fa sempre ridere come una bambina!

Zitto e nuota, nuota e nuota…

I pesci sono amici, non cibo!

2004 2004 – 50 volte il primo bacio

Questo film non è certo un capolavoro della filmografia mondiale, però mi mette sempre di buon umore: l’ho visto molte volte e mi diverte sempre! L’unica condizione per cui non posso vedere questa pellicola è quando sono col mio ragazzo: lui lo odia e posso capire il perchè, non è certo un film da uomini! 🙂

In quest’anno avrei potuto citare Una lunga domenica di passioni, sempre con Audrey Tautou, sempre francese: guardatelo, è un film bellissimo.

E la mucca come sta?
Sta come te: ogni giorno la devono convincere che è una mucca

2005 2005 – Lemony Snicket, Una serie di sfortunati eventi

Questo film è unico nel suo genere: racconta le vicissitudini di tre fratelli orfani dati in affidamento ad uno spietato Conte Olaf, interpretato da Jim Carrey, che vuole impadronirsi della loro cospicua eredità.

E’ una storia unica e molto interessante, sia per quello che riguarda i costumi, gli scenari, il mondo un po’ steam punk in cui è ambientato.

La presenza di Meryl Streep non fa che aumentare il mio amore per questo film.

Caro lettore, al mondo ci sono persone che non conoscono nè sofferenze nè pene, e traggono conforto con film su cinguettanti uccellini e ridacchianti elfi. Ma questa storia non riguarda tali persone. Questa storia riguarda i Baudelaire, che sono quel genere di persone che sanno che c’è sempre qualcosa. Qualcosa da inventare, qualcosa da leggere, qualcosa da mordere. E qualcosa da usare per creare un rifugio, per quanto piccolo…

2006 2006 – The Departed

Questo è il mio film preferito tra quelli di azione. Io e Lady Bacillus condividiamo l’amore per questa pellicola che vede delle fantastiche interpretazioni di Leonardo di Caprio, Matt Damon, Jack Nicholson, Mark Wahlberg e Martin Sheen. Un film dalla trama intricata in cui la differenza tra buoni e cattivi è molto sottile!

Se vi piacciono i film d’azione guardatelo, non ve ne pentirete di sicuro!

Quando avevo la tua età i preti ci dicevano che potevamo diventare o poliziotti o criminali, oggi quello che ti dico io è questo: quando hai davanti una pistola carica, qual’è la differenza?

2007 2007 – Juno

Per me guardare Juno è come essere a casa: non so come spiegare questa sensazione, ma è un film che mi tranquillizza, mi fa ridere ma non è banale.

Ellen Page è una ragazzina che rimane incinta dell’amico, interpretato da Michael Cera, e che decide di non abortire ma di dare il figlio in adozione: il tema è affrontato in un modo non retorico e divertente, nonostante siano presenti molte scene in cui si capisce la difficoltà della protagonista di gestire una situazione così difficile per la sua età.

So che uno dovrebbe innamorarsi prima di riprodursi ma credo che la normalità non faccia per noi!

2008 2008 – Batman, Il cavaliere oscuro

Sono andata a vedere questo film due volte al cinema: il Joker di Heath Ledger è così impressionante che non riesco a smettere di riguardarlo ogni volta che mi capita.

Non sono un’amante dei film ispirati ai fumetti, ma il Batman di Nolan è molto più uomo che supereroe: questo mi ha fatto appassionare alla sua trilogia.

Sono come un cane che insegue un automobile. La inseguirò di continuo, ma quando la prenderò non saprò cosa farmene.

2009 2009 – Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Io amo alla follia la saga di Harry Potter: perchè non ho indicato il primo film in questa lista? Perchè mi sono appassionata alla storia solo guardando il sesto: il personaggio di Piton mi ha talmente incantata che ho deciso di guardare tutti i film e quindi leggere i libri, di cui sono diventata una vera fan.

E pensare che non volevo neanche andarlo a vedere al cinema…

 Tua sorella dubita di me, comprensibile questi ultimi anni ho recitato la mia parte bene, così bene da poter ingannare il più grande mago di tutti i tempi, Silente è un grande mago e solo uno sciocco ne dubiterebbe.

2010 2010 – Basilicata Coast to Coast

Trovo questa pellicola un piccolo gioiello del cinema italiano: la Basilicata è la protagonista di questa storia di menestrelli del giorno d’oggi, in cui la musica la fa da padrona dopo le immagini.

Il cast è azzeccatissimo, a partire da Max Gazzè, Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Gasman, Paolo Briguglia e Rocco Papaleo (che è anche il regista del film)!

Non è che bisogna essere idealisti per andare da Maratea fino a Scansano. Basta che uno una cosa la vuole veramente.

2011 2011 – This must be the place

Questo film è davvero unico nel suo genere: dallo stile glam di Sean Penn ai luoghi in cui è girato, credo che Sorrentino abbia creato un capolavoro.

Preparatevi ad un film che è tutto tranne che banale, ma guardatelo perchè merita di essere visto almeno una volta.

La paura è importante per aiutarti a prendere decisioni, ma almeno una volta nella vita bisogna non aver paura

2012 2012 – Venuto al mondo

Ho deciso di guardare questo film perchè mi piace molto la regia di Castellitto e avevo amato molto Non ti muovere. Devo dire che è stata la scelta giusta: mi è piaciuto moltissimo, la storia è davvero commovente, gli attori sono favolosi e il libro da cui è tratto è ancora meglio del film.

Se lo guarderete, e vi consiglio di farlo, preparate i fazzoletti perchè vi serviranno.

I poeti sono stupidi come mosche contro un vetro! Sbattono contro l’invisibile per arraffare un po’ di cielo…

2013 2013 – Django Unchained

Io e Tarantino abbiamo iniziato ad avere un feeling dopo il capolavoro di Bastardi senza gloria: questo film mi ha lasciata senza parole, l’ho riguardato molte volte!

E come potevo non andare al cinema a vedere Django, dopo quella folgorazione? Il risultato è stato ciò che mi aspettavo: un film entusiasmante, violento ed esilarante allo stesso tempo. Guardatelo assolutamente!

Lavorerai tutti i giorni fino a spaccarti la schiena…poi, quando non servirai più, ti butteranno via…

2014 2014 – 12 anni schiavo

Mi sono innamorata del regista Steve McQueen guardando Hunger: un film veramente fortissimo sulla condizione dei prigionieri politici in Irlanda nel periodo della Tatcher.

Da 12 anni schiavo non mi aspettavo niente di meno, nonostante la storia sia completamente diversa. La fotografia, le musiche e il cast sono meravigliosi, non saprei quale altra parola usare.

Per convincervi una volta di più a guardare questo film, oltre a ricordarvi che ha vinto l’Oscar come miglior film, vi faccio notare la presenza di Michael Fassbender (protagonista di tutti e tre i film di McQueen): non vi pentirete di averlo visto! 😀

Le leggi cambiano, le verità universali restano

Quali sono invece i vostri film di una vita?

Boo

PS. vi ricordiamo che per i due anni del blog, lasciando un commento su come migliorarci sotto al post  “2 ANNI DI INSANE BAZAR: IL BLOG CAMBIA LOOK E C’E’ UN PREMIO PER VOI!” avrete la possibilità di vincere qualche regalino! Se vi va di partecipare, a noi farebbe molto piacere. Avete tempo fino al 28 marzo 2014, in bocca al lupo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...