FILM #14: STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI

Rudy: “Stai rubando libri, perché?”

Liesel: “Se la vita ti ruba qualcosa, a volte devi riprendertela…”

storia-di-una-ladra-di-libri-locandina-italiana-del-dramma-con-geoffrey-rush-ed-emily-watson

Titolo Storia di una ladra di libri
Titolo originale The Book Thief
Produzione Fox 2000 Pictures, Studio Babelsberg
Regia Brian Percival
Soggetto Adattamento del romanzo best seller “The Book Thief” di Markus Zusak
Sceneggiatura Michael Petroni
Cast Geoffrey Rush, Emily Watson, Sophie Nelisse, Nico Liersch, Joachim Paul Assböck, Ben Schnetzer, Kirsten Block, Sandra Nedeleff
Musiche John Williams
Distribuzione 20th Century Fox
Genere Drammatico
Durata 131 minuti
Anno 2014

Trama

Storia di una ladra di libri è ambientato nella Germania della Seconda Guerra Mondiale. Protagonista è Liesel (Sophie Nélisse), una vivace e coraggiosa ragazzina affidata dalla madre incapace di mantenerla, ad Hans Hubermann (Geoffrey Rush), un uomo buono e gentile, e alla sua irritabile moglie Rosa (Emily Watson). Scossa dalla tragica morte del fratellino, avvenuta solo pochi giorni prima, e intimidita dai “genitori” appena conosciuti, Liesel fatica ad adattarsi sia a casa che a scuola, dove viene derisa dai compagni di classe perché non sa leggere. Con grande determinazione, è tuttavia decisa a cambiare la situazione e trova un valido alleato nel suo papà adottivo che, nel corso di lunghe notti insonni, le insegna a leggere il suo primo libro, Il manuale del becchino, rubato al funerale del fratello. L’amore di Liesel per la lettura e il crescente attaccamento verso la sua nuova famiglia si rafforzano grazie all’amicizia con un ebreo di nome Max (Ben Schnetzer) che i suoi genitori nascondono nello scantinato e che condivide con lei la passione per i libri incoraggiandola ad approfondire le sue capacità di osservazione.

(dal sito www.comingsoon.it)

Recensione

Sono andata a vedere questo film incoraggiata da chi c’era stato prima di me ma scoraggiata dal trailer, che mi pareva incredibilmente banale: devo ammettere che mi è piaciuto molto!  Nonostante il tema nazismo/ seconda guerra mondiale risulti un po’ “visto e rivisto”, questo film non annoia mai: durante la visione sembra quasi di sfogliare le pagine di un libro con quel ritmo incalzante che si ha nel trovare una lettura che appassiona! Sarà che è proprio tratto da un libro, “La bambina che salvava i libri”, che non mancherò di leggere a breve.

Se non alla fine, la drammaticità è sempre condita da un po’ di speranza, della voglia di vivere e dalla spensieratezza tipica di una bambina.

La caratterizzazione dei personaggi conferisce al film un valore aggiunto, risultando ben riuscita e profonda; mi è piaciuta in particolare la figura della signora Rosa Hubermann, inizialmente cattiva e spigolosa, che poi vediamo scoprirsi nella sua vera natura, celata dalla paura e dai segni che la guerra sta lasciando in lei.

Molto bella anche la fotografia e l’ambientazione del film, che ricorda quasi quella delle favole di Natale, contrapponendosi, a mio parere solo apparentemente, al tema della pellicola.

Ho trovato un’unica pecca in questo film: la bambina scrive in inglese nonostante la storia sia ambientata in Germania. Avrebbero potuto fare lo sforzo di tradurre!

Nonostante questa sottigliezza… Film assolutamente da vedere!

Voto: 8/10

Cupcake

Annunci

4 pensieri su “FILM #14: STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI

  1. Fai lo stesso appunto che ha fatto il mio ragazzo: il tedesco sarebbe stato più logico, ma io credo che avrebbe reso il tutto più pesante. Ho amato moltissimo questo film 🙂

  2. Mi è piaciuto moltissimo questo film, e anche alla mia nonna che per l’occasione ho trascinato con me al cinema! 🙂 Non scontato come poteva sembrare per il tema già iper-trattato! La cosa che mi è più piaciuta è stata la narrazione da parte della morte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...