FILM #15: LA PAPESSA


la-papessa-locandina-film

Titolo La papessa
Titolo originale Die Päpstin
Produzione Germania, Regno Unito, Italia, Spagna
Regia Sönke Wortmann
Cast Johanna Wokalek; David Wenham, Gerold Goodman, Edward Petherbridge; Anatole Taubman; Jordis Triebel, ecc
Distribuzione Medusa film
Genere Epico, drammatio, storico
Durata 149 min.

Trama

Dal sito di Cooming soon: “814 d.c.: Johanna (JOHANNA WOKALEK) sembra condannata a vivere una vita che non le piace, con un destino già scritto, tipico delle ragazze di quell’epoca: lavoro, figli e una morte prematura. Ma Johanna, spinta dalla fede e dalla convinzione che il destino abbia in serbo per lei qualcosa di diverso e che Dio le stia mostrando la via da seguire, si oppone al severo padre (IAIN GLEN) e alle regole della Chiesa, anche a costo di pagare un prezzo molto alto. Johanna frequenta la scuola nella cattedrale di Dorstadt, dove conosce il Conte Gerold (DAVID WENHAM), nobiluomo alla corte del vescovo. La loro amicizia si trasforma presto in amore, ma quando Gerold parte per la guerra, Johanna ricomincia a pensare al suo futuro e ben presto capisce che non riuscirà ad ottenere ciò che vuole proprio perché è una donna. Ed è allora che prende una decisione che avrà conseguenze enormi…“.

Recensione

Mi sono imbattuta in questo film un po‘ per caso; non avevo letto il romanzo omonimo di Donna Woolfolk Cross dal quale il film è stato tratto e non conoscevo la leggenda sulla papessa Giovanna.

Come molto spesso accade, Galeotto fu il film, che ha acceso la mia curiosità e mi ha spinta a cercare informazioni sulla storia della protagonista.

Secondo la leggenda medievale, Giovanna era una donna inglese, educata a Magonza, che si travestì da uomo e riuscì a farsi frate con il nome di Johannes Anglicus; Giovanna diventò poi Papa, alla morte di Leone IV, con il nome di Giovanni VIII e regnò dall’853 all’855.

La papessa non praticava l’astinenza sessuale e così rimase incinta di uno dei suoi tanti amanti. Durante la processione pasquale, la folla fece reagire il cavallo che portava il Pontefice, provocando in Giovanna un travaglio prematuro: il suo segreto fu scoperto e rivelato al popolo. Secondo alcune fonti, Giovanna fu lapidata viva; in altre versioni si racconta che la papessa morì di parto oppure venne rinchiusa in un convento.

Sempre secondo la leggenda il suo successore, Benedetto III, cancellò ogni traccia del suo predecessore.

Che si tratti di storia vera oppure di leggenda, quel che è certo è che questo film è in grado di coinvolgerti e di appassionarti enormemente.

Ciò che mi ha maggiormente colpito è l’attenzione che viene riservata al carattere della protagonista: Giovanna è una donna intelligente, colta, sensibile costretta a vivere in un mondo che non sopporta l’idea che una donna possa fare, anzi superare, il lavoro di un uomo.

Per poter sfruttare le sue capacità ed aiutare gli altri, Giovanna è costretta a travestirsi da uomo, fingersi frate ed esercitare la professione di medico; ma Giovanna è pur sempre una donna, fragile e passionale, bisognosa di affetto e di amore, quell’amore che la porterà al successo e alla rovina.

Più che di femminismo, credo che si debba parlare di critica e denuncia del maschilismo imperante di una chiesa che, purtroppo, ancora oggi, non ha raggiunto la parità di sesso e che impedisce alle donne di ricoprire ruoli importanti all’interno della chiesa.

Se vi consiglio la visione di questo film? Assolutamente sì!

Voto: 8/ 10

Miss Piggy

Annunci

2 pensieri su “FILM #15: LA PAPESSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...