FILM #17: GIGOLÒ PER CASO


Gigolò-Per-Caso_locandina

Titolo Gigolò per caso
Titolo originale Fading Gigolò
Produzione Stati Uniti
Regia John Turturro
Anno 2013
Sceneggiatura John Turturro
Cast John Turturro, Woody Allen, Sharon Stone, Sofia Vergara, Vanessa Paradis, Live Schreiber, Max Casella, Aida Turturro, Bob Balaban
Musiche Abraham Laboriel, Bill Maxwell
Distribuzione Lucky Red
Genere commedia
Durata 98 min.

 

Trama:

Dal sito Coming soon:” Fioravante e Murray, due amici per la pelle in condizioni economiche precarie, per sbarcare il lunario decidono di cimentarsi con il mestiere più antico del mondo. L’uno nei panni di un gigolò, l’altro nel ruolo di manager. Con il nome d’arte Virgil, Fioravante si destreggia tra un ménage a trois con due avvenenti signore alla ricerca di emozioni forti e gli incontri ben più casti con Avigal, vedova di un rispettato Rabbino, rimasta sola con i figli, i ricordi di una vita vissuta nel mondo chiuso della comunità chassidica e un disperato bisogno di scoprire cose nuove. Mentre Fioravante viene messo in crisi dai sentimenti che quest’ultima suscita in lui, ignaro della gelosia di Dovi, chassidico innamorato di lei fin da quando era ragazzo, Bongo (pseudonimo di Murray) scopre che non è poi così facile essere un protettore…”.

Recensione:

Prima di andare a vedere questo film al cinema, ho letto e sentito opinioni molto contrastanti sia sulla trama che sugli attori; una parte della critica si è mostrata molto interessata all’opera di Turturro, mentre altri hanno stroncato in pieno la sua ultima prova cinematografica.

Lo stesso è successo al pubblico medio che si è diviso tra sostenitori e coloro che hanno intravisto nel film una presenza un po’ troppo ingombrante di Woody Allen ed un richiamo molto esplicito alla sua cinematografia.

A me Gigolò per caso è piaciuto molto.

L’ho trovato originale e divertente, dolce e romantico, schietto e diretto.

È una commedia che molto spesso assume i tratti del dramma, un dramma affascinante e atipico allo stesso tempo.

Il tocco di Woody Allen è visibile in tutto: Turturro lascia al grande regista la possibilità di esprimersi al meglio, di raccontare il vero “Woody” riconoscibilissimo in tutto quello che fa.

Assurdo e allo stesso tempo divertente, il film assume i tratti di una caricatura grottesca; palese è il contrasto tra il casto Turturro, che non ha nulla a che vedere con il classico playboy e Allen, un improbabile pappone, pronto a tutto pur di riuscire ad arrivare a fine mese e mantenere la sua bizzarra famiglia.

Anche se Fioravante non è bellissimo, è un uomo gentile, affascinante, un uomo in grado di “portare magia laddove sembra non essercene più” come dice Avigal; Fioravante sa capire il bisogno principale delle donne, l’essere ascoltate, assecondate, la paura della solitudine che lui stesso vive in prima persona: Fioravante è solo, senza famiglia, in cerca dell’amore vero.

La cornice che tiene uniti tutti questi soggetti è la comicità dei due attori principali, il binomio Turturro-Allen, che fa da collante ai molteplici temi che vengono affrontati.

Io vi consiglio di vederlo, perché secondo me ne vale davvero la pena.

E voi? Avete visto questo film? Cosa ne pensate?

Voto: 8 / 10

Miss Piggy

Annunci

6 pensieri su “FILM #17: GIGOLÒ PER CASO

  1. Ho avuto la fortuna di vedere questo film qualche settimana fa e mi è piaciuto molto. Devo ammettere che il tocco di Allen è visibilissimo e molto piacevole. Mi mancava Woody sul grande schermo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...