REVIEW: IN THE CITY & IN THE MOOD EYE PALETTE – W7

Buongiorno ragazze!! Come state? Oggi pensavo di parlarvi di due palette che sto utilizzando da un paio di mesi: le In the Mood e In the City Natural Nudes Eye Colour Palette di W7. Nomi chilometrici che si possono riassumere semplicemente con una parolina magica: dupe! E, per la precisione, In the Mood dupe della Naked Basics mentre In the City dupe della Naked Basics 2.IMG_9510

Non avendo le palette originali, eviterò di avventurarmi alla ricerca di analogie o differenze, ma vi parlerò della mia esperienza con queste di W7. Io le ho acquistate su BB Cream Italia, al prezzo di € 5.90 ognuna…le originali costano € 27.50, la differenza è notevole!

Partiamo dal packaging: gli ombretti sono contenuti in una scatola di latta piuttosto resistente, anche se a mio avviso un po’ ingombrante rispetto al contenuto. Come nelle Naked Basics 1 e 2, non c’è nessun pennello.IMG_9511

Come nelle originali, ognuna contiene 6 ombretti che variano nelle tonalità: dalle più chiare si arriva al nero, passando per svariate sfumature di marrone e taupe. Solo un ombretto della In the Mood, Shrimp, è un illuminante satinato, mentre tutti gli altri sono opachi. Per quanto riguarda la In the City, Wigwam è appena perlato, ma rimane comunque molto tenue l’effetto.

IMG_9513
Possiamo ammirare da sx: Palette In the City & Palette In the Mood con una pessima luce!

Noto una grande differenza tra gli ombretti delle due palette: in linea generale sono tutti polverosi, ma quelli della In the Mood lo sono veramente tanto! Probabilmente i più polverosi che ho: basta sfiorarli con un pennello ampio da sfumatura che si polverizzano completamente, rendendo il fall out una conseguenza ovvia all’applicazione. Nonostante ciò, la pigmentazione è abbastanza buona: contrariamente a quello che mi accade di solito, sull’occhio rendono di più che swatchati sulla mano, anche se i colori chiari rimangono abbastanza impercettibili.

IMG_9514
Pseudo swatches della In the Mood (senza primer)

Con il tempo mi sono trovata a suddividere così il loro utilizzo: per le sfumature e come palette di appoggio per altri ombretti utilizzo la In the City, che grazie alla presenza di varie sfumature di taupe si rivela sempre un’alleata fidata. Invece, se devo realizzare makeup veloci, semplici ma comunque carini preferisco la In the Mood: la diversità tra i toni che contiene mi aiuta ad ottenere look da tutti i giorni carinissimi! Ad esempio, mixo Oops e Venice per la palpebra mobile, illumino l’angolo interno e l’arcata con Shrimp, sfumo nella palpebra con Wink ed intensifico l’angolo esterno con Katie o Cargo…il gioco è fatto! Sì, trovo che la qualità della In the Mood sia un po’ inferiore…ma io la preferisco per la gamma colori!

La durata è nella media: con un primer (che io non utilizzo praticamente mai) reggono meglio, ma essendo già abbastanza chiari con il passare della giornata tendono a “sbiadire” un pochino.

IMG_9516
Pseudo swatches della In the City — Come dite? Ho dimenticato di swatchare i primi colori più chiari? No no, guardate bene! Ci sono anche loro! 😉

Quindi, vale la pena acquistarle o è meglio investire quasi 30€ per le palette originali di Urban Decay? Per quanto mi riguarda, nonostante la qualità non sia altissima, mi trovo bene con queste palettine, ho tutti i colori che mi possono servire in caso di sfumature o trucchi veloci. Ovviamente mi vanno bene così perchè le ho pagate un prezzo piuttosto basso, meno di 1 € ad ombretto, quindi posso accettare che la qualità delle polveri non sia eccezionale: parliamoci chiaro, avevo davvero bisogno di altri ombretti marroni/nude/neutri/taupe?? Ecco appunto.

No, non spenderei 27.50 € per le Naked originali, anche se la qualità e pigmentazione dovessero essere migliori. Ho letto in giro per la rete che alcuni ombretti sono comunque polverosi, cosa che posso accettare da una palettina che mi costa 6 €, ma che sinceramente farei fatica ad accettare per un prodotto con quel prezzo. Le mie considerazioni sono comunque in luce del fatto che di ombretti nude ne ho a centinaia! (ok, forse ho esagerato! 😉 ).

Direi che ho detto tutto! Voi avete le Naked Basics originali? O avete altri dupes? O non vi attraggono proprio? O me ne consigliate altre? Insomma, fatemi sapere tutto!! 🙂 🙂

Baci!!

GreenTea

Annunci

10 pensieri su “REVIEW: IN THE CITY & IN THE MOOD EYE PALETTE – W7

  1. Neanche io spenderei quei soldi per i Naked, ci sono tanti prodotti di qualità col prezzo piú piccolo quindi perchè spendere per un nome.
    Dai swatch direi che non spenderei neanche per queste palettine 😀 Ma è a questo che servono le recensioni, per non farci spendere inutilmente 🙂

    1. Io trovo che come idea sia carina e piuttosto versatile…ma con la quantità di makeup che ho non me la sentivo di spendere così tanto x le originali! Ma non ho resistito a queste…!
      Baci!!
      GreenTea

  2. palettine bellisime e prezzo più che onesto! Le Naked non sono polverose, e come sai, sono da sempre le mie palette preferite. Ne ho presa un’altra oggi (come regalo di compleanno) praticamente le ho tutte, mi manca solo la 3 che ho deciso di non prendere perché c’è troppo rosa, un colore che non uso tantissimo. Il loro prezzo è più che giustificato, sono prodotti ottimi e inimitabili 🙂

  3. Io ho un dupe della Naked1, ma non comprerei le Basics perché non mi colpiscono molto. Mi piacciono i colori neutri, ma questi lo sono troppo e sono già compresi nella Sleek Au Naturel.
    Però, dovendo scegliere, prenderei anch’io queste piuttosto che le originali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...